Facciamo un Tik Tok?

Tik Tok nasce nel 2016 in Cina, inizialmente col nome Musical.ly. Ad oggi questa app spopola tra i ragazzi, dai 13 ai 20 anni, ma ovviamente è per tutte le età. Le persone che creano e poi caricano pubblicamente video su questa piattaforma si chiamano musers o tik-tokers.

Inoltre, questa upp, con l’espansione territoriale ha avuto anche un aumento di lingue supportate, per avere anche un maggior numero di utenti. Intanto le lingue disponibili sono: arabo, bangalese, birmano cebuano, cinese, coreano, francese, giapponese, giavanese, gugiarati, hindi, indonesiano, inglese, italiano, canarese, malayalam, malese, marathi, oriya, pangiabi, polacco, portoghese, russo, spagnolo, svedese, tagalog, tailandese, tamil, tedesco, ucraino, turco e vietnamita.

Cosa puoi fare con Tik Tok?

I ragazzi su Tik Tok possono caricare dei brevi video compresi tra i 15 e i 60 secondi, oppure andare e trasmettere una diretta live. Questi video, prima di essere caricati e postati, possono anche subire modifiche come del tipo: possono essere rallentati, accelerati mediante un filtro. Oppure, attraverso un’opzione dedicata, le persone posso reagire o “Fare la reaction” di altri video di altre persone. L’applicazione consente di fare video e decidere di postarli o tenerli nel proprio profilo privato, senza che nessuno possa vederli, eccetto il creatore. Gli utenti possono personalizzare a loro piacimento i filmati registrati. Cosa è certo è che se si comincia, non si riesce più a smettere…

 

Risultati immagini per immagini del logo di tik tok

Lascia un commento