Death Note

Death Note è un anime tratto dall’omonimo manga scritto da Tsugumi Oba e illustrato da Takeshi Obata.

TRAMA

L’anime parla di un quaderno caduto sul mondo degli umani. L’unico problema è che il quaderno è di un dio della morte di nome Ryuk (shinigami). La persona che lo trova è Light Yagami, lo studente più bravo del Giappone.

Il quaderno funziona così: se si scrive sopra il nome e cognome di una persona entro 40 secondi morirà di arresto cardiaco. All’inizio Light, dubita delle funzionalità del quaderno, ma dopo aver ucciso due persone ha la conferma che funziona. Egli così inizia a pensare che sarebbe potuto diventare il dio di un nuovo mondo senza crimini, infatti si ripromette di uccidere solo criminali e coloro che oseranno ostacolarlo.

La morte in massa di così tanti criminali non può far che insospettire la polizia. Viene scoperto del killer solo il modo in cui uccide, ovvero utilizzando solo un nome e cognome. Viene attirato dal caso Elle, un famosissimo detective. L’anime è una lotta continua tra Elle che non deve far scoprire il proprio nome al killer e Light che cerca di non venir scoperto dalla polizia.

COMMENTO

Avendo letto sia il manga che aver visto l’anime non posso fare altro che consigliarlo. Sinceramente non so nemmeno io di preciso che cosa mi ha colpito di esso, forse la drammaticità di alcune scene o l’incredibile intelligenza di Light ed Elle. Comunque vada credo che sia la serie animata più bella che abbia mai visto.

Lascia un commento